Chrome, il browser internet di Google

02 Set Chrome, il browser internet di Google

La notizia dell’imminente lancio di Chrome, il browser internet di Google, suscita interrogativi importanti per la tutela della privacy.
“Ci domandiamo”, spiega Luca Bolognini, presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy “se questo browser sarà impostato per tracciare e memorizzare automaticamente le scelte di navigazione dell’utente, anche fuori dal sito Google, oppure sarà assolutamente privo di sistemi di controllo e profilazione, e quindi compatibile con la migliore disciplina privacy europea. Anche il browser analizzerà i contenuti delle pagine visitate, come accade con il sistema AdWords facendo le ricerche online o come quando si utilizza Gmail? Se sì, le informative e i relativi consensi richiesti agli utenti saranno chiari, esaurienti, ripetuti e costanti? Avranno gli utenti la possibilità di cancellare ogni dato personale e le cronologie, eliminando le proprie tracce sia sul proprio pc sia negli archivi di Google? Il trattamento dei dati di navigazione è un campo delicatissimo – e in buona parte ancora inesplorato – per la privacy dei cittadini, che devono conoscere in ogni istante quali siano le conseguenze di un semplice click e quali i diritti esercitabili a difesa della loro riservatezza.”