29 Ago P.A.: al consigliere regionale solo dati sanitari anonimi

GARANTE PRIVACY. I consiglieri regionali nell’espletamento delle loro funzioni di controllo sulla spesa sanitaria possono avere accesso solo a dati anonimi e a informazioni che non consentano di risalire, anche indirettamente, all’identità dei pazienti. Lo ha chiarito il Garante privacy rispondendo ai quesiti posti da due Regioni alle quali si erano rivolti due consiglieri che intendevano conoscere dati sanitari contenuti nel sistema informatico regionale.

Nel primo caso, il consigliere chiedeva l’accesso alla documentazione riguardante i pazienti che avevano usufruito dell’esenzione dal ticket per cure oncologiche negli anni 2012, 2013, 2014, completa, tra l’altro, dell’indicazione del Comune e della Provincia di residenza, della nazionalità, della patologia, della data di concessione o di revoca dell’esenzione.

Scopri di più su: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/4209946