Tutela dei dati: aziende tranquille, consumatori un po’ meno