UK: gli utenti non sono cavie su cui fare esperimenti

01 Dic UK: gli utenti non sono cavie su cui fare esperimenti

Roma – Phorm, la società che propone il behavioural advertising ad aziende e utenti del Regno Unito, è di nuovo al centro dela scena: i magistrati del Crown Prosecution Service hanno annunciato di avere avviato un procedimento nei confronti di British Telecom, presumibilmente colpevole di aver testato il behavioural advertising senza il consenso delle “cavie” telematiche.
Leggi tutto