Il dovere di violare la privacy

14 Ott Il dovere di violare la privacy

Era inevitabile che il cerino delle intercettazioni telefoniche restasse prima o poi in mano all’informazione. E’ una vergogna, ha tuonato ieri Durnwalder dopo la pubblicazione delle sue telefonate con l’allora presidente dell’A22. Non è un problema della magistratura, ma dei giornalisti, ha risposto il procuratore trentino Dragone. Leggi tutto