Privacy e salute di Steve Jobs, parte seconda