La libertà e il cittadino della Rete

22 Lug La libertà e il cittadino della Rete

Una riflessione sul rapporto tra Stato e libertà alla luce delle considerazioni avanzate dall’Unione Europea

Giuridicamente è possibile far risalire la fondazione del principio alla base del diritto alla privacy, alla formulazione data nel 1890 dai giuristi Louis Brandeis e Samuel Warren come «diritto a essere lasciato in pace».
Ma nel 1948, con il romanzo “1984”, George Orwell incarica Winston Smith di rappresentare l’uomo medio che deve affrontare una società completamente priva della privacy. Leggi tutto