«Privacy sulla Maturità? È stupida demagogia»

11 Lug «Privacy sulla Maturità? È stupida demagogia»

di CORRADO CATTANEO

«SOLO STUPIDA demagogia». Non si può certo dire che usi giri di parole il preside del liceo scientifico canturino «Enrico Fermi», Antonio Silva, per bollare le nuove modalità di affissione dei risultati della maturità 2008, «che è un esame di Stato, pubblico per definizione, le cui prove sono accessibili ed è giusto che lo siano a chiunque», precisa. Eppure le tre circolari inviate durante l’anno scolastico dai ministri all’Istruzione Fioroni e Gelmini parlano chiaro e impongono, per la prima volta, di non affiggere alle vetrate della scuola i voti degli studenti imponendo a ognuno di recarsi alla segreteria per chiedere l’esito dell’esame. Fuori si può solo sapere se l’esito, come si legge sui tabelloni, è stato positivo o meno. Leggi tutto