Il Garante della privacy ammette le password vocali

09 Giu Il Garante della privacy ammette le password vocali

Via libera del Garante della privacy all’utilizzo dei dati biometrici come base per generare password. In particolare, il meccanismo sottoposto dalla Michelin Italia all’Authority riguarda l’uso della voce dei dipendenti come parametro per impostare automaticamente i codici di accesso ai sistemi informativi della società. L’Autorità è, inoltre, intervenuta per bloccare la pubblicazione su Internet di graduatorie di concorso separate per gli invalidi civili. Leggi tutto