I motori di ricerca devono rispettare le norme Ue sulla protezione dati

06 Giu I motori di ricerca devono rispettare le norme Ue sulla protezione dati

Lo riafferma il Garante per la Privacy. I motori di ricerca non sono esclusi dall’obbligo di cancellare i dati raccolti dopo sei mesi e conservarli solo per effettive necessità.
I motori di ricerca sono tenuti a rispettare i principi e gli obblighi sanciti dalla direttiva europea 95/46 sulla protezione dei dati, in particolare informando adeguatamente gli utenti sui dati personali da loro raccolti ed evitando di conservare questi dati se non ne è dimostrata la necessità. Leggi tutto